Blefaroplastica

Costi, rischi e complicanze

La blefaroplastica è un intervento mirato al ringiovanimento delle palpebre, volto a rinnovare sia le palpebre superiori che quelle inferiori. In casi di blefaroplastica completa, l’intervento coinvolge entrambe le palpebre. La procedura comporta la rimozione di tessuti in eccesso, inclusi grasso e muscoli, per ottenere uno sguardo più giovanile e vivace. Questo risultato non solo migliora l’aspetto degli occhi, ma anche l’impressione generale del viso.

Cos'è l'intervento di blefaroplastica

Quali sono i rischi della blefaroplastica

I costi della blefaroplastica

Blefaroplastica prima e dopo

Cos’è l’intervento di blefaroplastica

Come tutti gli interventi di chirurgia e chirurgia estetica porta con sé interrogativi su costi e rischi.
La blefaroplastica o blefaroplastica chirurgica è un intervento chirurgico estetico focalizzato sul miglioramento dell’aspetto delle palpebre. Questa procedura si prefigge di correggere inestetismi come palpebre cadenti, borse di grasso e occhiaie che contribuiscono a dare un aspetto stanco e invecchiato al volto. L’obiettivo è quello di ringiovanire l’area attorno agli occhi, migliorando sia l’aspetto estetico che la funzionalità delle palpebre, ad esempio nel caso in cui ostruiscono la vista. Esistono diverse tipologie per questo intervento di chirurgia estetica:

 

La procedura viene personalizzata in base alle esigenze individuali e solitamente viene eseguita in anestesia locale.

 

Per coloro che preferiscono un approccio meno invasivo, esiste la possibilità di scegliere trattamenti alternativi come la blefaroplastica non chirurgica.

 

Blefaroplastica superiore:

La blefaroplastica superiore è un intervento chirurgico che si concentra sulla palpebra superiore. Questa procedura prevede l’asportazione dell’eccesso di pelle e la rimozione delle borse di grasso nella regione palpebrale superiore. Spesso, durante l’intervento, viene anche posizionata la ghiandola lacrimale se è dislocata e cadente. L’operazione può essere eseguita in day hospital, sia in anestesia locale che in anestesia generale, e ha una durata di circa 30 minuti.

 

Blefaroplastica inferiore:

La blefaroplastica inferiore è un intervento chirurgico focalizzato sulla palpebra inferiore, generalmente un po’ più complesso rispetto alla blefaroplastica superiore. Questa procedura implica una incisione nel bordo sotto ciliare della palpebra inferiore attraverso la quale vengono modellate le borse di grasso localizzate in questa regione e rimossi l’eccesso di cute e di muscolo che possono contribuire a un difetto estetico. In alcuni casi, può essere sufficiente riposizionare le borse adipose anziché rimuoverle.

 

Blefaroplastica transcongiuntivale:

La blefaroplastica transcongiuntivale è una tecnica specifica per la palpebra inferiore, che prevede la rimozione delle sole borse adipose inferiori. Questa procedura comporta un’incisione all’interno della congiuntiva della palpebra inferiore, permettendo così di rimodellare l’eccesso di grasso senza lasciare cicatrici visibili sulla pelle. Indicata per coloro che necessitano solo di rimuovere il grasso in eccesso senza dover rimodellare la cute o il muscolo, la blefaroplastica transcongiuntivale permette anche di modificare la forma dello sguardo attraverso il sollevamento o il riposizionamento dell’angolo laterale dell’occhio.

Quali sono i rischi della blefaroplastica

Le possibili complicanze della blefaroplastica possono essere:

 

Generici:

  • Emorragia: Un sanguinamento modesto è normale, ma emorragie maggiori richiedono un reintervento.
  • Infezioni: Possono comportare complicazioni serie, inclusa la compromissione della vista.
  • Ematomi: Raccolte di sangue che possono formarsi nelle aree operate e potrebbero necessitare di drenaggio.
  • Problemi di cicatrizzazione: Le cicatrici possono variare nella loro severità, da quelle ipertrofiche a cheloidee.

Specifici:

  • Ectropion: Distacco della palpebra dal bulbo oculare con esposizione della congiuntiva.
  • Eccesso cutaneo: Un minimo eccesso cutaneo può permanere anche dopo l’intervento.
  • Lagoftalmo: Difficoltà nel chiudere completamente le palpebre dopo l’intervento.
  • Iperemia congiuntivale e chemosi: Gonfiore della congiuntiva e occhio rosso.
  • Lacrimazione eccessiva (epifora): Può durare da alcuni giorni a settimane.
  • Edemi: Gonfiore post-operatorio persistente.
  • Danni corneali: Possibili a causa di traumi intra-operatori o secchezza corneale.
  • Ptosi palpebrale: Cedimento della palpebra superiore, che può coprire la pupilla.
  • Rischio cecità.

Scopri come proteggerti dai rischi della blefaroplastica con la nostra polizza dedicata, evita di pagare spese inaspettate nel tuo post-operazione.

I costi della blefaroplastica

Il prezzo della blefaroplastica è dettato da diversi fattori come la notorietà del chirurgo, dalla sua comprovata esperienza  professionale e dai risultati che si vogliono ottenere. A seconda della tecnica chirurgica impiegata e delle variabili sopra descritte, la blefaroplastica ha un costo complessivo che può variare da 2.500 € a 5.500 € con una media che si stimi intorno ai 3.000€

Blefaroplastica prima e dopo

Come tutti gli interventi di chirurgia e chirurgia estetica, la blefaroplastica necessita delle giuste accortezze prima e dopo l’operazione.

 

Come prepararsi alla blefaroplastica:

  • Prima dell’intervento di blefaroplastica e per alcuni giorni dopo l’operazione, l’assunzione di anticoagulanti andrà sospesa e sostituita con farmaci alternativi come le iniezioni di eparina.
  • Non assumere farmaci antiaggreganti come l’aspirina, farmaci antinfluenzali o antidolorifici né bevande alcoliche. Evita di fumare.
  • Se per la tua blefaroplastica fosse prevista l’anestesia generale, dovresti digiunare a partire dalle ore 22 della sera prima dell’intervento.
  • La mattina dell’operazione, dopo aver deterso accuratamente il viso, evita di applicare creme o trucco.
  • Per circa sette giorni dopo la blefaroplastica, è possibile che il tuo aspetto non sia dei migliori per avere una vita sociale o lavorativa. Se puoi, prenditi delle ferie per questo periodo.

 

Raccomandazioni per il post-operazione:

  • Per evitare gonfiore e versamenti, raffredda periodicamente il contorno occhi: vanno benissimo mascherine o pomate rinfrescanti per gli occhi.
  • Per i primi 10 giorni non applicare sapone, crema o trucco sul contorno occhi.
  • Trascorsi 10 giorni, potrai coprire con il trucco gli eventuali segni dell’intervento ancora presenti.
  • Inizia l’attività sportiva dopo tre settimane dalla blefaroplastica, non prima.
  • Nel prime settimane evita sforzi fisici e rinuncia alla tintarella all’aperto o al solarium.
  • Noterai subito che i tuoi occhi preferiranno gli spazi meno illuminati rispetto a quelli in piena luce.
  • Evita di utilizzare lenti a contatto, meglio utilizzare gli occhiali.