Tossina botulinica

Costi, rischi e complicanze

La tossina botulinica è una sostanza prodotta da alcuni batteri, impiegata da molti anni in medicina per ridurre o eliminare rughe e solchi, specialmente nella regione glabellare, conferendo alla pelle un aspetto più liscio e fresco. Questa agisce bloccando temporaneamente gli impulsi nervosi e indebolendo la funzione dei muscoli corrugatori che causano le rughe​​.

Cos'è la tossina botulinica?

Quali sono i rischi della tossina botulinica

I costi della tossina botulinica

Tossina botulinica; prima e dopo

Cos’è la tossina botulinica?

La tossina botulinica, un elemento fondamentale nel campo della medicina estetica, è ampiamente utilizzata per trattamenti mirati sul viso e corpo.

 

Questa sostanza, classificata come tossina di tipo A, trova applicazione prevalente nella regione frontale-glabellare – l’area tra le sopracciglia – e nella superficie frontale-perioculare, circostante gli occhi. Il suo impiego si focalizza su aspetti come:

 

  • rugosità sottotalare frontale;
  • zampe di gallina
  • pieghe leonine interposte tra le sopracciglia;
  • rugosità di espressione;

 

Oltre a questi benefici, la tossina botulinica offre anche un effetto liftante sulle sopracciglia. Questo permette di sollevare la coda del sopracciglio, ampliando lo sguardo in modo naturale, senza dover ricorrere a interventi chirurgici come la blefaroplastica, pur non sostituendola del tutto.

 

L’obiettivo principale nell’utilizzo della tossina botulinica è preservare la naturalezza dell’espressione del paziente.

Un trattamento ben eseguito evita un aspetto eccessivamente rigido o immobilizzato, mantenendo un’espressività dinamica e spontanea, in particolare nella zona superiore del volto.

 

Il trattamento con botulino è rapido e minimamente invasivo, completato in circa 15 minuti. Dopo la preparazione del prodotto e la disinfezione dell’area da trattare, lo specialista procede con iniezioni precise mediante un ago sottilissimo. Alcuni pazienti potrebbero percepire un leggero bruciore durante il trattamento, ma complicazioni come ematomi o ecchimosi sono rare. L’effetto della tossina botulinica non è immediato. In genere, si notano i primi cambiamenti dopo circa una settimana, seguiti da un periodo di stabilizzazione che dura 3-4 mesi. In seguito, l’effetto del trattamento inizia a diminuire e intorno al 4°-5° mese, i pazienti iniziano a recuperare la mobilità nell’area trattata, ritornando gradualmente allo stato originale entro 6 mesi.

 

L’uso del botox è generalmente sicuro ma è importante notare che non esistono ancora studi a lungo termine sull’effetto del principio attivo.

Per maggiore sicurezza, si raccomanda di considerare polizze assicurative  che coprono eventuali trattamenti aggiuntivi necessari dopo l’iniezione di botox.

  

In quale zona può essere effettuato il trattamento botox?

 

Di seguito, esploriamo le aree più comuni in cui viene utilizzato il botulino e i vantaggi che offre:

 

  • Viso: Il botox viso è forse l’uso più noto. È efficace nel ridurre le rughe d’espressione, come le rughe glabellari tra le sopracciglia, le zampe di gallina attorno agli occhi, e le linee sulla fronte. Il botulino fronte lavora rilassando i muscoli facciali, risultando in un aspetto più liscio e giovanile.
  • Fronte: Infine, il botulino fronte è utilizzato per trattare le rughe della fronte, levigando la pelle e riducendo la comparsa di linee orizzontali profonde.
  • Labbra: Il botulino labbra o botox labbra è utilizzato per creare un effetto sottile ma visibile, migliorando il contorno delle labbra e riducendo le linee verticali intorno alla bocca. Questo trattamento può contribuire a un sorriso più giovanile e rilassato.
  • Collo: Il botox collo aiuta a trattare le rughe orizzontali e le “bande del collo”, migliorando l’aspetto generale della zona del collo. I benefici includono una pelle più liscia e un profilo più definito.
  • Sopracciglia: L’effetto liftante sulle sopracciglia è un altro popolare uso del Botox. Può sollevare leggermente la coda delle sopracciglia, ampliando lo sguardo e conferendo al viso un aspetto più aperto e riposato.
  • Ascelle: Sorprendentemente, il Botox è efficace anche nella riduzione della sudorazione eccessiva (iperidrosi), in particolare nelle ascelle. In questo caso, il trattamento agisce inibendo temporaneamente le ghiandole sudoripare.
  • Mani e Piedi: Similmente alle ascelle, il Botox può essere utilizzato per trattare la sudorazione eccessiva nelle mani e nei piedi, offrendo un sollievo significativo a chi soffre di iperidrosi in queste aree.

Masseteri: Nel caso di un’eccessiva tensione nei muscoli masseteri (muscoli della masticazione), il Botox può essere utilizzato per alleviare il bruxismo (digrignamento dei denti) e ridurre la larghezza visiva della mandibola, offrendo un contorno facciale più morbido.

Quali sono i rischi della tossina botulinica

rischi associati all’uso della tossina botulinica includono possibili:

 

  • Asimmetrie a riposo o durante il movimento di alcuni muscoli facciali
  • Rilassamento involontario di muscoli vicini alla zona trattata
  • L’abbassamento di una delle palpebre superiori
  • Possibili disturbi visivi transitori e cefalea post-trattamento​​

 

L’effetto del trattamento è variabile, manifestandosi dopo uno o più giorni con ridotta o assente attività dei segmenti muscolari trattati e la successiva riduzione o scomparsa delle rughe. L’efficacia del botox può diminuire a causa della produzione di anticorpi specifici contro la tossina, specialmente in caso di trattamenti ripetuti a intervalli troppo ravvicinati​​.

 

Il trattamento con tossina botulinica è controindicato per soggetti affetti da miastenia, donne in gravidanza o allattamento, soggetti allergici alla tossina botulinica e all’albumina umana, e quelli in trattamento con certi antibiotici o altri agenti che interferiscono con la trasmissione neuromuscolare​​.

 

Assicurarsi garantisce l’ottenimento del risultato desiderato, sempre.

I costi della filler labbra

Il costo del botulino può variare in base a fattori quali la quantità e qualità del prodotto, la reputazione e l’esperienza del medico. In media, i trattamenti possono costare tra 300 e 500 euro a seduta, con variazioni a seconda delle esigenze individuali e della durata desiderata dei risultati. È importante considerare che il trattamento richiede sessioni di mantenimento periodiche per preservare l’effetto desiderato ogni 6 – 9 mesi.

Filler labbra;  prima e dopo

Eseguito da medici specialisti, il botulino presenta rischi di complicanze relativamente limitati. Per questo trattamento affidati quindi esclusivamente ad un medico specializzato. Le estetiste non sono autorizzate ad effettuare questo intervento. I naturopati, di norma, non hanno qualifiche sufficienti. Segui anche queste indicazioni:

 

Come prepararsi al botox:

  • Procedi con cautela se assumi determinati antibiotici o farmaci che rilassano i muscoli. Parlane con il medico.
  • Vanno chiaramente escluse anche eventuali allergie alla tossina di botulino o ad altri componenti del preparato.
  • In gravidanza o allattamento è bene evitare trattamenti con il botulino.

 

Raccomandazioni per il post-operazione del botox:

  • Fai attenzione a mantenere la testa dritta per circa tre ore dopo l’iniezione di Botox; evita di sdraiarti. È in questo lasso di tempo che il principio attivo svolge la sua azione completa.
  • Potrai raffreddare gli eventuali gonfiori con compresse fredde o mascherine rinfrescanti.
  • Per i primi due giorni evita sforzi fisici intensi e lo sport.
  • Non bere alcol il giorno dell’applicazione.
  • Per i massaggi al viso aspetta da una a due settimane, altrimenti potresti compromettere il risultato.
  • Dopo due-quattro giorni vedrai già gli effetti del trattamento al botulino. Al più tardi dopo quattro-sei settimane noterai il massimo effetto.